La mamma di Dodo GG

Fuori dal 6 dicembre “Mamma”, singolo d’esordio di Dodo GG. Il brano nasce in un momento molto delicato della vita del cantautore, ovvero quando sua madre era ricoverata in terapia intensiva per covid. Una lunga battaglia che alla fine ha vinto, ma che ha portato cinque interminabili settimane di paura e dolore nella vita di Dodo GG.

“Mamma” è un brano molto intimo, una sorta di ballad accompagnata da un cantato in rima molto hip hop e un sottofondo indie trap. Nel giro di pochissimo tempo, senza bisogno di promozioni o sponsorizzazioni, il brano è stato accolto da un gran numero di persone. Il messaggio del brano è molto potente ed è stato in grado di toccare le corde giuste nel cuore degli ascoltatori.

Ciao Dodo, qual è la prima persone a cui hai fatto ascoltare il tuo nuovo singolo?

Ciao, grazie per l’attenzione. La prima persona alla quale ho fatta ascoltare è una mia cara cugina, Cetty, che fin da subito si è mostrata entusiasta.

    Ti piacerebbe collaborare con qualche altro artista?

La musica è contaminazione in tutti i sensi, quindi mi farebbe molto piacere, ma prima devo guadagnarmi l’interesse di un altro artista che abbia la curiosità di collaborare con me

    Che musica asco,lti?

Tendenzialmente e principalmente rap, pop, hip pop, ma non disdegno nessun genere perché la musica, qualsiasi sia il suo inquadramento, ci mette in contatto con l’universo

    La tua canzone preferita?

Ne ho diverse, due su tutte : una per un motivo emotivo – Come mai degli 883 – è il primo lento che ho ballato con una ragazza, l’altra I’ll be missing you il remake di Puff Daddy feat Faith Evans & 112

    Cosa ne pensi dell’industria musicale in questo momento?

La distribuzione del digitale ha rivoluzionato il modello precedente, ciò ha sfavorito le etichette discografiche ma ha altresì facilitato l’opportunità di accedere al mondo musicale a una fascia di artisti più vasta.

Quest’opportunità 10 anni fa non esisteva, per me è una conquista.

    Prossimi progetti?

Trovare il tempo per poter continuare a “cantautare” altri brani sicuramente, ma anche rispondere diversamente alle interviste.. ammesso che qualcuno vorrà ancora farmene …sono stato di una banalità deprimente.. specie sul mio iniziale ciao grazie dell’attenzione… la cambio in ciao Edera Sincera la prima ad ascoltarla sarai tu e mi massacrerai di critiche ma poi ti innamorerai del messaggio di speranza che contiene il singolo.