Femmina e lune storte

Questo è uno di quei periodi che ho voglia di ricominciare, uno di quei momenti in cui ho milioni di quaderni aperti dove faccio liste di progetti, dove descrivo sentimenti e momenti incredibili. Questo è uno di quei periodi dove va tutto bene, anche se di fatto nulla è cambiato da quando invece andava tutto male.

Ogni tanto bisogna essere felici di queste lune che cambiano e ti scombussolano. Femmina l’ho conosciuta così, con quel brano in cui più di tutto mi ritrovo in questo periodo dove tutto sta cambiando, forse in meglio o forse no. Una luna storta non è altro che sospesione. Ne ho parlato con lei.

La luna storta è una caratteristica che viene attribuita prevalentemente alle donne. Come mai secondo te? E quanto sei influenzata tu stessa dalla luna storta?

Non saprei, soprattutto perché nella mia vita ho incontrato molti uomini lunatici. Forse le donne sono semplicemente più sincere nell’ammetterlo. Io cerco di riconoscerla e capovolgerla. Quando mi sveglio e ho i sintomi della luna storta (es. non mi va di parlare, sono antipatica, vorrei litigare anche con le formiche, ecc ecc) cerco di diventare estremamente positiva, ma non mi riesce quasi mai. Però ci provo.

Il tuo brano sembra dimostrare che è possibile ballare anche su note blues. Ti vengono in mente altri esempi del genere?

A me tutta la musica black fa ballare. Da Chuck Berry a Ray Charles a James Brown agli Earth Wind & Fire. Tanta musica black ha come matrice la danza.

Quali sono i tuoi ascolti musicali? Qualcosa che proprio non diremmo mai?

Ho sempre avuto ascolti diversi e disordinati. Non potrei vivere senza non ascoltare il soul, il jazz, il funky ma anche il cantautorato italiano. Un ascolto che non direste mai sicuramente sono i “Led Zeppelin” e i “Pink Floyd”. “The Dark Side Of The Moon” credo sia uno dei miei album preferiti in assoluto.

Esiste una scena jazz in Italia? Chi ne fa parte?

Esiste e come. La scena jazz italiana è ricca di musicisti straordinari, citarli tutti sarebbe impossibile, ma uno a cui sono sinceramente legata è Paolo Fresu.

Taggato con: