Rossella Zitiello e il primo appuntamento perfetto

Mi ricordo un periodo assurdo, era quello in cui avevo installato Tinder e avevo provato a uscire con più persone, molto più persone di quante fossi abituata. Un caffè, una birra, una passeggiata. Era un periodo in cui ero senza amici, un po’ come adesso ma con meno tranquillità a riguardo, e ho vissuto un periodo intenso di storie nuove, racconti, mani e indifferenza. Stasera che mi metto me l’ha ricordato un po’.

Ne ho parlato con l’autrice, Rossella Zitiello.

Ciao Rossella, benvenuta su Edera Sincera. E’ uscito da poco “Stasera che mi metto”, come è nato questo brano?

Stasera che mi metto nasce nel periodo del covid… dove i social ancora di più ci hanno avvicinato tanto, ci fanno sentire vicino a chi è lontano, vicino ai nostri idoli, in ogni parte del mondo, ma nulla a mio avviso può sostituire quell’emozione che si prova prima di un’appuntamento, le farfalle nello stomaco, l’ansia di non sapere cosa indossare per essere perfetti. Tutte quelle cose che rendono tutto real

Un brano nato durante la pandemia, ma che ci rispecchia in ogni momento della nostra vita. Visto che si parla di primi appuntamenti. Cosa deve fare un uomo per conquistarti? Qual è il tuo appuntamento ideale?

Un uomo per conquistarmi deve farmi ridere… sono una ragazza semplice, mi basta anche una bella birra con una pizza in riva al mare… non è importante dove sei ma con chi sei…

Primo appuntamento look casual o elegante?

Assolutamente casual ma con un tocco chic

Tornando a parlare di musica: qual è stata la tua soddisfazione più grande?

Il fatto di essere riuscita a fare festival All’estero a New York, in Russia, Bucharest dove il livello e La professionalità erano altissimi. Quando riesci a conquistare una vittoria così è ancora più soddisfacente

Prossimi progetti

Inizieranno i primi live dove finalmente tornerò dal Vivo con la mia band ed usciranno nuovo singolo a mio avviso ancora più belli si stasera che mi metto… come posso dire: stasera che mi metto è stato solo l’inizio