Aljssa e quando è solo questione di tempo

Chi mi conosce lo sa bene, la mia quarantena è stata la più solitaria di quelle che possiate immaginare: un divano, una casa vuota e una marea di libri in mille scatoloni. Mi sentivo sola, pensavo sarei rimasta sola per sempre, e invece forse era solo questione di tempo.

Fuori dal 15 giugno “Questioni di tempo”, il singolo di debutto della giovane Aljssa. Un brano frizzante dai ritmi pop che racconta un amore giovanile. Quegli amori che hanno bisogno di tempo per consolidarsi.

Ciao Aljssa, è uscito da poco il tuo singolo di debutto. Raccontaci qualche curiosità su “Questione di tempo”

Il brano tratta di un’amore giovanile ancora acerbo e immaturo che si sta per consolidare nonostante le difficoltà. Il messaggio ultimo è quello della speranza che il loro amore si possa coronare.

Questo particolare periodo mi ha costretta a vivere momenti di solitudine che sono stati per me fonte d’ispirazione. Ho riflettuto sulla sull’importanza dell’amore e del tempo intesi come ingredienti essenziali per una vita felice. Il tempo e l’amore rappresentano nella nostra vita la soluzione più efficace per guarire dalle ferite più profonde per vivere il presente con maggiore serenità nella speranza di un futuro migliore. Con il mio singolo spero di riuscire a trasmettere tutta la mia passione per la musica e che quest’ultima possa essere spunto di riflessione per guardarsi dentro e ritrovare in noi l’amore che spesso per le difficoltà della vita dimentichiamo di avere.

Com’è lavorare con un grande della musica come Fabrizio Berlincioni?

Lavorare con Fabrizio Berlincioni è fantastico. È una persona molto sensibile, umile, paziente e disponibile. Dal primo incontro mi ha subito capita. Sono in perfetta sintonia con lui.

Qual è stata la tua più grande soddisfazione in campo musicale finora?

Questa mia esperienza musicale sicuramente è stata la più soddisfacente avendo avuto riscontri in così poco tempo. Lavorare con grandi artisti del calibro di Berlincioni mi ha arricchito molto musicalmente e caratterialmente. Ho imparato a superare i miei limiti ed insicurezze ; a lavorare duramente per raggiungere l’obiettivo prefissato e ad avere perseveranza.

Chi ti ha ispirato a diventare una cantante?

Sono state mia nonna e mia madre le persone che hanno contibuito alla nascita di questa mia passione: dalla prima ho imparato le canzoni tipiche della mia terra e dalla seconda l’amore per il bel canto.

Quali sono i tuoi prossimi progetti?

Sono in progetto altri brani. Sto per ultimare una canzone dedicata a mia madre ed ho iniziato già a scriverne un’altra. Io ed il mio team siamo pronti ad affrontare nuove avventure e sicuramente un album è nei piani.